Esbat di Dicembre

"Alla fine tutto va meglio, E se non va meglio allora non è la fine." Anonimo

Esbat di dicembre
Esbat di dicembre

L’ esbat di Dicembre,  chiamato anche Luna della Quercia, è la terza ed ultima luna piena del periodo autunnale. Il periodo compreso tra Samhain e Yule è sempre denso di fatiche e intenso a livello energetico, la discesa nell’inverno è per molti un periodo difficile segnato dalla solitudine e dal carico di lavoro. I più sensibili al lato spirituale comprendono bene che è solo un periodo di pausa, in cui noi, proprio come la natura, dovremmo riposare e avviare una profonda introspezione, così da poter dare nuovi frutti con l’inizio del caldo.

L’esbat di dicembre è anche conosciuto come la Luna Fredda, la Luna Lupo, La Luna delle lunghe notti, Aerra Geola, Wintermonat, Heilagmanoth, ma il suo nome più famoso rende omaggio proprio ad uno degli alberi più possenti: la quercia. Nonostante la durezza dell’inverno la quercia si mantiene riparo stabile e solido per tutti coloro, animali e non, che hanno bisogno di un rifugio.

Le querce più antiche vengono definite “esemplari”, poiché sono un valido esempio di come anche l’inverno più rigido possa aiutarci a irrobustirci se solo seguiamo i ritmi imposti dalle stagioni, fermi nella convinzione che il sole tornerà presto a splendere caldo.

Il suo essere associata alla forza e alla resistenza è anche visibile nelle varie culture religiose, ad esempio i greci e i romani dedicavano la quercia rispettivamente a Zeus e Giove, mentre nella cultura scandinava la vediamo associata al possente Thor. Quando i cristiani iniziarono a eliminare le altre religioni iniziarono una vera e propria guerra contro gli alberi e principalmente contro le querce che rappresentavano non solo gli Dei, ma l’elevazione spirituale che è possibile raggiungere tramite i valori dell’ospitalità, della generosità e del silenzio.

Possiamo dire che la luna della quercia è una luna femminile, misteriosa, introspettiva e depositaria di disegni segreti che solo le conosce e vede dall’alto; possiamo affermare che l’ Esbat di Dicembre è custode delle trasmutazioni.

Affidiamoci, quindi, alla sua saggezza, confidando nella certezza che la luce solare ha già iniziato la sua trasformazione, prendiamo coraggio guardando il suo splendore, perché questa, tra tutte, è la luna che di più rappresenta la forza e il coraggio di andare avanti nonostante le avversità. La ghianda, frutto della quercia, condensa tutte le sue abilità magiche, portarne una con sé, quindi, ci aiuterà a tenere sempre salda la nostra fiducia nel cambiamento.

*Corrispondenze per l’esbat di Dicembre*

Spiriti della natura : fate della neve, fate della tempesta, fate degli alberi d’inverno

Erbe : agrifoglio, edera, vischio, abete

Colori : rosso sangue, bianco e nero

Fiori : vischio

Profumi : violetta, patchouli, geranio, incenso, mirra e lillà

Cristalli : peridoto

Alberi : pino, abete, agrifoglio

Animali : topo, renna, cavallo, orso

Divinità : Hathor, Hecate, Neith, Athena, Minerva, Ixchel, Osiride, Moire

Energia : rafforzare, morire, rinascere ; Le maree della Terra cambiano. Oscurità. Alchimia personale. Cammini spirituali. State con gli amici, con la famiglia, con i soli e i bisognosi. Durante l’ Esbat di Dicembre si pianta il seme del cambiamento, lascia andare il negativo. Scrivi ciò che vuoi lasciare andare su un pezzo di carta e brucialo mentre visualizzi la tua nuova vita.

Ricorda di dare un’occhiata a questo prodotto relativo alla Ruota dell’anno!

Per non perdere le novità, per qualsiasi informazione e partecipare al  consiglio degli Oracoli del Venerdì, segui la nostra pagina facebook