Le madri

[randomfrase]

Le madri
Le madri

Le madri sono dee della nascita, della fertilità, della prosperità, dell’abbondanza, della morte e della rinascita. Relativamente poco si sa ora su di loro. Ciò che abbiamo potuto imparare è basato sull’interpretazione di prove archeologiche. Tuttavia, basandoci puramente sulla prevalenza delle immagini delle Madri e su quanto fossero diffuse, possiamo avere la certezza che le madri un tempo erano selvaggiamente popolari in tutta l’Europa precristiana.

La loro venerazione sembra risalire a un’era molto antica. Le madri erano venerate sia nel mondo celtico che nelle Regioni teutoniche, da ricchi e poveri, uomini e donne allo stesso modo. A Pesch nel Basso Reno, oltre centosessanta altari dedicati alle Madri sono stati scoperti, la maggior parte offerti dai soldati. Possono esserci una, due o tre madri. In Aquitania, ce ne sono due raffigurate, una significativamente più vecchia dell’altra, forse madre e figlia.

I romani hanno identificato le madri con le Parche.

*Corrispondenze per le Madri*

Iconografia: l’immagine votiva più tipica delle Madri rappresenta tre donne sedute. Quella di mezzo è di solito  significativamente più giovane delle altre. Lei ha i capelli lunghi e fluenti mentre le altre indossano un copricapo distintivo, qualcosa come una grande cuffia di lino. Tutte possono indossare abiti. Una o più madri possono esporre un seno come una madre che allatta. Quando viene rappresentata una sola Madre, in genere la si immagina seduta con qualcosa in grembo, di solito un uovo o una pagnotta. A volte tiene un cagnolino.

Attributo: sono raffigurate con bambini, frutta, grano e grandi pagnotte di pane. Altri attributi includono: corno, fuso, rocca, sfera, scatola, scorrimento (interpretato come la Pergamena del destino), cesto di frutta.

Spirit alleati: I Genii Cucullati.

Creatura: cane, serpente (entrambi gli animali identificati con la guarigione nelle regioni celtiche)

Festa: La notte delle madri coincideva tradizionalmente con il solstizio d’inverno o con la luna nuova più vicina al solstizio d’inverno. Gli antichi tedeschi lo consideravano l’equivalente del capodanno. Secondo il monaco e storico chiamato Venerabile Bede (circa 672-25 maggio 735 DC) la notte delle madri è stato il festival pagano più importante nell’ottavo secolo in Gran Bretagna e coincise con la vigilia di Natale. Poche informazioni suquesta festa sopravvivono. Si praticava la divinazione e i sogni fatti in questa notte erano considerati profetici.

Siti sacri: avevano santuari in tutta la Renania, spesso su sorgenti guaritrici così come ad Aix-les-Bains in Francia e Chichester e York in Inghilterra.  Alcuni dei loro santuari erano enormi complessi di templi; altri erano rustici santuari e altari domestici.

Offerte: frutta, pane, vino, fiori

Vedi anche: Bethen; Genius Cucullatus

Torna all’ elenco delle divinità celtiche per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedì, segui la nostra pagina facebook

Carrello
error: Se apprezzi il mio lavoro, condividi, non copiare. Grazie
Torna su