Sidhe le brave persone

[randomfrase]

Sidhe "le brave persone"

Sidhe le brave persone. La parola gaelica Sidhe ha tre significati:

• Barrow “o” tumulus “, antichi tumuli sepolti spesso pieni di tesori

• “Fata” o “Fate” (la parola è singolare e plurale)

• Poiché le sidhe che sono fate abitano spesso nelle sidhe che sono carriole, sidhe significa anche “Fata tumulo”.

Quando i Gaels invasero con successo l’Irlanda, i loro predecessori, il divino Tuatha De Danaan furono letteralmente messi sottoterra. Hanno stabilito il proprio parallelo regno sotto la Terra. I tumuli fatati sono i loro portali. Il Dagda, tra i i leader del Tuatha De Danaan, assegnò a ciascun membro la residenza in un sidhe o tumulo. Il Tuatha De Danaan divenne quindi noto come Sidhe.

La parola chiave per quanto li riguarda è bellezza. Sono magnifici, appassionati, spiriti orgogliosi che si percepiscono come degni di venerazione e intenso rispetto: accettano (e forse si aspettano!) offerte piccole ma coerenti come i piatti di latte distribuito durante la notte sul davanzale della finestra o sulla porta di casa. Ci sono maschi e femmine. Hanno una società elaboratamente strutturata che è parallela a quella degli umani.

I sidhe hanno un intenso rapporto con le persone, caratterizzato da amore e ostilità. Essi sono maestri guaritori e possono conferire queste conoscenze mediche a quelle persone che preferiscono. I cosiddetti dottori delle fate abbinavano guarigione erboristica e sciamanica e furono addestrati direttamente dai Sidhe. D’altra parte, infliggono anche malattie come tumori improvvisi, ictus e paralisi. Sono accusati di aver rubato esseri umani, in particolare neonati, bambini, ostetriche e balie.

Il latte che si aspettano come offerta potrebbe non essere stato sempre bovino; le leggende raccontano di fate che accostano le donne e chiedono un sorso di latte umano. Essi generalmente non sono spiriti industriosi: le loro passioni sono la danza, la musica, la poesia e il piacere. Allevano bestiame, che vendono o commerciano alle fiere.

Un rituale delle Highlands scozzesi incoraggia a corromperli per salvare vite umane: siediti su uno sgabello a tre gambe a un incrocio a tre vie a mezzanotte dopo Halloween. A questo punto ascolta perchè le voci intoneranno i nomi di quelli destinati a morire durante i prossimi dodici mesi. Questo destino può essere evitato tornando sul posto con doni per i Sidhe: un regalo per ogni persona il cui destino deve essere modificato.

*Corrispondenze per Sidhe*

Colore: verde

Tempo: la maggior parte sono attivi dall’alba fino a mezzogiorno e poi dal tramonto fino al dopo la mezzanotte.

Giorni: i Sidhe sono particolarmente attivi a Beltane (vigilia di maggio), alla vigilia di mezza estate e a Samhain (Halloween).

Siti sacri: tumuli di carri armati associati a singoli sidhe sono ben noti. Le fortezze delle fate, note anche come fortezze ad anello o fortezze di pietra, sono banchi di terra circolare o muri in pietra. C’erano una volta ben sessantamila di questi movimenti di terra circolari in Irlanda. I nomi locali per loro includono cashel, forth, rath o rusheen. Fortezze ad anello divenne noto come Forty Fort perché sono presumibilmente tra i luoghi preferiti delle fate. I forti degli anelli possono essere fisicamente e spiritualmente pericolosi, poiché molti contengono passaggi sotterranei.

Vedi anche: Amadan; Banshee; Baobhan Sith; Dagda, Leanan Sidhe; Leprecauno; Tuatha De Danaan

Torna all’ elenco delle divinità celtiche per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedì, segui la nostra pagina facebook

Carrello
error: Se apprezzi il mio lavoro, condividi, non copiare. Grazie
Torna su