Osiride

[randomfrase]

osirideOsiride, Signore del mondo lontano, noto anche come Auser;  è l’antica divinità eroe della cultura. Ha inventato l’agricoltura e i riti sacri del grano. Ha insegnato alle persone a cuocere il pane e preparare la birra. Egli ha inventato il vino, costruito i primi templi e insegnò l’arte di scolpire in modo che si formassero le prime statue.

Ha insegnato arti musicali e teatrali. Dopo aver insegnato queste arti in Egitto, ha viaggiato in tutto il mondo, trasmettendo le sue conoscenze. Ha lasciato sua sorella / moglie Iside a casa come reggente dell’Egitto.

Oltre ad essere adorato in Egitto, Osiride era profondamente venerato in Libia. Alcuni studiosi ritengono che possa aver avuto origine lì come una divinità berbera. Si crede che il suo nome possa significare “colui che è intronizzato”: Iside è il trono. Il suo nome è anche interpretato come “trono degli occhi”, forse riferendosi ad una leggenda secondo la quale la sua anima si rifugia nell’occhio di Horus.

Osiride è famoso per essere una figura centrale, anche se passiva, in una lunga e complessa saga egiziana. Suo fratello e rivale Set lo ha infatti ucciso. Iside, Padrona della magia, insieme ad un gruppo di spiriti alleati, ha tentato di resuscitarlo. Anubi ha inventato l’imbalsamazione e Osiride divenne la prima mummia.

Osiride ha due funzioni principali:

  • È il signore del grano. La morte di Osiride è stata oggetto di feste annuali, forse il prototipo per i moderni drammi della passione cristiana.
  • Lui presiede il regno egizio della morte. Sebbene di solito sia visto come una figura passiva, comanda un esercito di fantasmi.

Osiride gioca in effetti un ruolo così complesso che i greci lo identificarono con tre divinità:

  • Apollo, signore della musica, dell’ordine e della civiltà
  • Dioniso, inventore della birra e del vino
  • Ade, Signore della morte

*Corrispondenze per Osiride*

Manifestazione: non è solo lo spirito del grano; lui è il grano.

Iconografia: è raffigurato come una mummia incoronata. A volte è raffigurato con il grano che spunta dal suo corpo

Attributi: il truffatore e il flagello della regalità – Osiride, il Signore della morte, è l’unica Divinità egizia che non porta l’ankh, simbolo della vita.

Emblema: il pilastro Djed è solitamente inteso come la spina dorsale di Osiride e rappresenta la stabilità, ma può anche rappresentare il suo fallo perduto o il tronco dell’albero che lo ospitava.

Creatura: gatto, guardiano dei depositi di grano

Colori: nero, verde

Alberi: Acacia, Salice

Costellazione:

  • Orion è la casa della sua anima.
  • L’astrologia egiziana percepiva quella che chiamiamo Orsa Maggiore come la bara funebre di Osiride.

Botanica: Frankincenso

Siti sacri: i santuari sono stati innalzati dove le parti del suo corpo furono localizzate e sepolte. Abydos, la città sacra dove è stata trovata la sua testa, era il centro della sua venerazione. I suoi misteri furono rimessi in scena ad Abydos per più di duemila anni.

Vedi anche: Anubis; Dioniso; Arpocrate; Horus; Iside; Neith; Nefti; Sati; Serapis; Seth; Zar

Torna all’ elenco delle divinità egizie per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su