Sekhmet

[randomfrase]

SekhmetSekhmet, la potente; Grande della magia; Signora del terrore; Signora dell’azione; colei che fugge il male; La donna scarlatta, è la dea leonessa, incarna il potere ardente e cocente del sole.

È una dea della guerra, della giustizia, della distruzione e della guarigione. Il suo nome potrebbe derivare da una parola la cui radice significa “essere forte, potente o violento”. Sekhmet è tra le manifestazioni ardenti dell’Occhio di Ra.

È una feroce dea guardiana dell’Alto Egitto. Il suo alito caldo ha creato il deserto. Sekhmet era associata a piaghe e malattie pestilenziali: malattie che esplodevano sui venti del deserto. Le descrizioni sensazionali di Sekhmet tendono a enfatizzarla nei suoi aspetti distruttivi, ma era anche tra le divinità curative più significative dell’Egitto e rimane una guaritrice attiva ancora oggi.

La maggior parte degli spiriti deve essere interrogata prima di intervenire apertamente nella vita di qualcuno. (È possibile che molti eseguano azioni di salvataggio in modo anonimo). Sekhmet, tuttavia, è rinomato per apparire in sogni e visioni al fine di eseguire con successo le guarigioni. Nessuno l’ha convocata, almeno non coscientemente. Semplicemente lei ha riconosciuto una necessità e ha preso personalmente l’iniziativa. (Sekhmet appare anche quando invocata). Se Sekhmet ti guarisce senza che le sia stato chiesto prima, le offerte sono in ordine.

A volte questo è un favore una tantum, ma potrebbe anche essere il suo modo di estendere il proprio matronato. Se desideri accettare la sua offerta, crea un altare o fai un altro gesto di riconoscimento.

Il faraone Amenhotep pose circa seicento statue di Sekhmet nel complesso del tempio di Karnak nella speranza di migliorare la sua cattiva salute. I sacerdoti di Sekhmet erano considerati i migliori medici dell’Egitto. Lei guarisce tutte le malattie tranne quelle degli occhi. È associata inoltre ai disturbi del sangue. Ha il dominio sul ciclo mestruale e sulla riproduzione delle donne.

Sekhmet non dovrebbe essere disturbata per le sciocchezze, ma è intensamente potente e una guaritrice proattiva. È la dea matrona del reiki. Alcuni teorizzano che Sekhmet è un’emanazione della dea primordiale Hathor che emerse per la prima volta in un periodo di crisi e ha assunto una vita propria, simile al rapporto tra le dee indiane Kali e Durga. Proprio come Shiva è in grado di fermare la danza di distruzione di Kali, così Thoth è in grado di pacificare Sekhmet; qualcosa da tenere a mente, per ogni evenienza.

*Corrispondenze per Sekhmet *

Manifestazione: si manifesta come una donna con la testa di leone o come una leonessa.

Iconografia: è raffigurata coronata  da un disco solare circondato da un uraeus (cobra verticale, simbolo dell’autorità divina). Molte statue sopravvivono forse perché erano veramente tante. Presumibilmente le sacerdotesse del tempio facevano offerte davanti a una statua diversa ogni giorno dell’anno. La leggenda suggerisce che le sue statue erano particolarmente protette a causa della natura aggressiva della divinità e anche perché sono ricoperti di antrace o di altri batteri altamente infettivi per garantire che non fossero disturbati.

Attributo: un serpente a due teste; tiene una testa in ogni mano. Anche frecce

Consorte: Ptah

Figlio: Nefertem

Elemento: fuoco

Colore: rosso

Offerte: Birra da sola o miscelata con succo di melograno; frecce; argento; strumenti medici; incenso.

Vedi anche: Anat; Bastet; Durga; Hathor; Kali; Nefertem; Ptah; Shiva; Thoth

Torna all’ elenco delle divinità egizie per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su