Sobek

[randomfrase]

SobekSobek, signore delle acque scure, noto anche come Suchos o Sebek, è un dio coccodrillo. Il suo nome significa letteralmente “coccodrillo”. Egli è una divinità egiziana particolarmente antica. La venerazione attiva continuò fino all’abolizione forzata della tradizionale religione egiziana.

Sobek era adorato e amato da alcune persone ma temuto da altre. I coccodrilli, dopotutto, sono assassini. Erano il pericolo principale in agguato nel Nilo. Governa gli aspetti più potenti e pericolosi dell’acqua. Protegge quelli che ama o di cui si sente responsabile, ma minaccia gli altri.

Lui è il figlio di Neith, che potrebbe averlo auto-generato senza bisogno di un padre. In alternativa, il padre è Set. Ancora un altro mito suggerisce che emerse da solo dalle primordiali acque oscure del caos da lui stesso create e ha ordinato al mondo. Il suo santuario più antico era a Shedet nelle paludi del Fayoum, un’oasi a ovest del Nilo. I greci che in seguito governarono l’Egitto ribattezzarono Shedet in Crocodilopolis.

Durante il Medio Regno, i faraoni iniziarono a prestare maggiore attenzione alla regione di Fayoum e lui è stato portato all’attenzione nazionale. Era particolarmente venerato durante la dodicesima e la tredicesima dinastia. Sobek è diventato il personale protettore dei faraoni, serve a proteggere dai pericoli derivanti dall’uomo e  dai regni spirituali. Otto faraoni furono chiamati Sobekhotep. Sobekneferu (1799-1795 A.C.). ultimo sovrano della dodicesima dinastia, è la prima donna faraone documentata.

Sobek è uno spirito poliedrico che svolge varie funzioni. È un aggressivo guardiano che respinge e divora gli spiriti maligni che minacciano i suoi devoti. Egli è generoso con il suo potere; il contatto con lui presumibilmente migliora la propria personale energia.

Come signore delle acque scure governa i pericoli degli abissi. Così protegge dai pericoli provenienti dal fiume Nilo. Secondo un mito, il fiume Nilo emana dal suo sudore. In una versione della saga di Iside e Osiride, Sobek recupera personalmente il cadavere di Osiride dal fiume e lo porta a riva.

È una divinità della fertilità sia personale che vegetativa, uno spirito erotico che è epitome di virilità. Sobek conferisce abilità sessuale agli uomini e fertilità alle donne. Lui è invocato per aiutare le donne durante il parto. Portando la sua immagine nella stanza del parto presumibilmente allevia i dolori del travaglio e tiene a bada gli spiriti predatori. Se un’immagine di Sobek non è disponibile, l’immagine di qualsiasi coccodrillo o anche il geroglifico egizio che rappresenta il coccodrillo è un sostituto sufficiente.

Sobek è intensamente associato ai coccodrilli. Protegge alcune persone ma è anche il guardiano dei coccodrilli. Se hai fatto del male ai coccodrilli o se gli dai la caccia, li mangi o hai un armadio pieno di cinture di coccodrillo, borse o stivali, potrebbe essere la cosa migliore evitare di contattare Sobek o di attirare in altro modo la sua attenzione su di te. (E al contrario, solo perché Sobek protegge qualcuno non significa che sia sicuro avvicinarsi ai coccodrilli viventi. Usa sempre buon senso e cautela.)

*Corrispondenze per Sobek*

Manifestazione: Sobek è un coccodrillo del Nilo o un uomo con una testa di coccodrillo.

Attributi: scettro egiziano e ankh

Consorti: è associato a varie divinità femminili tra cui Hathor, Renenet e Taweret. Potrebbe essere il padre di Khnum.

Luoghi sacri: il santuario primario era nel Fayoum, ma era venerato in tutto l’Egitto. Aveva un grande santuario a Kom Ombo, vicino ad Assuan, ora attrazione turistica. I coccodrilli ingioiellati sacri vivevano nelle piscine dove venivano nutriti manualmente dai sacerdoti. Nel Fayoum un coccodrillo era custodito come manifestazione vivente di Sobek. Conosciuto come Petsuchos (letteralmente “Figlio di Sobek”), ha vissuto una vita di lusso ed è stato sostituito da un altro quando è morto. I Petsuchoi (plurale) erano mummificati e conservati dopo la morte alla maniera dei faraoni o dei sommi sacerdoti.

Offerte: incenso, immagini di coccodrilli, tesori

Vedi anche: Hathor; Iside; Khnum; Neith; Osiride; Renenet; Seth; Taweret

Torna all’ elenco delle divinità egizie per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su