Akiba-Sanjakubo

[randomfrase]

Akiba-SanjakuboAkiba-Sanjakubo, Signore del fuoco, è noto anche come Akiha-Sanjakubo o Akiba Sanshaku. Sanjakubo è nato quando sua madre ha presentato una petizione a Kannon per la fertilità. Potrebbe essere, infatti, un avatar di Kannon.

Da bambino ha dimostrato potenti doni e inclinazioni spirituali. Quando aveva sei o sette anni era un prete, diventò uno yamabushi (un sacerdote sciamanico di montagna), studiando esoterismo, misticismo e i segreti del fuoco.

Un giorno, dopo aver meditato per una settimana, ebbe una visione: una fiamma si levò dal fumo dell’ incenso. Dentro quella fiamma, Akiba-Sanjakubo vide quello che inizialmente pensava fosse Fudo, il Signore della Saggezza, ma in realtà, si rese conto, era un Tengu in sembianze simili. Questo Tengu ha tenuto gli attributi di Fudo ma è stato montato su una volpe bianca, combinando così elementi di Buddismo e shintoismo.

Mentre Sanjakubo osservava la visione, si rese conto di vedere quello che era il suo riflesso. Evocò la volpe bianca e volò sul monte Akiba, dove si stabilì in un tempio dedicato a Kannon, sviluppando la propria tradizione spirituale, che si diffuse, divenne molto popolare e alla fine fu chiamata col nome della montagna da cui emanavano i suoi insegnamenti: Akiba.

Sanjakubo si è quindi evoluto in Akiba-Sanjakubo, Signore del Monte Akiba, Spirito del fuoco e della Prevenzione. Viene invocato per prevenire gli incendi, indebolire gli incendi già esistenti e ridurre al minimo l’angoscia e i danni che causano. Viene anche invocato per la sicurezza nel traffico e per la longevità e per petizioni contro la povertà e il disastro generale.

Durante l’era bellica del Giappone, anche Akiba-Sanjakubo era venerato come spirito di vittoria militare. I samurai hanno offerto le loro spade ai suoi santuari in petizione e gratitudine.

*Corrispondene per Akiba-Sanjakubo*

Iconografia: un Tengu alato e becco con un alone di fuoco; serpenti intrecciano il suo corpo

Attributi: spada della saggezza e corda del soccorso

Monta: volpe bianca

Giorno sacro: 23 dicembre (anniversario della sua morte)

Numeri: 23, 24; le offerte sono tradizionalmente date il 23 ° giorno di ciascun mese

Siti sacri: Akiba-Sanjakubo ha santuari in tutto il Giappone. Lui medesimo ha stabilito il santuario nel Parco Akiba-koen a Tochio, Prefettura di Nigata, dove un festival annuale in onore dell’anniversario della sua morte a volte include rituali di camminata sul fuoco.

Vedi anche: Fudo; Inari; Kannon; Tengu

Torna all’ elenco delle divinità giapponesi per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su