Amaterasu

[randomfrase]

AmaterasuAmaterasu, colei che fa risplendere i cieli; Grande divinità che illumina il cielo, nota anche come Amaterasu-omikami è la bellissima e radiosa kami del sole. Ma è più di un semplice sole splendente: è una grande dea che provvede alle persone e le protegge.

Amaterasu è stata la prima a coltivare il riso, anche se in paradiso. (Suo nipote, Ninigi, alla fine ha portato il riso sulla Terra dalle sue risaie celesti.) Ha anche inventato e insegnato alle persone le arti della tessitura e della coltivazione dei bachi da seta. Riso, seta, tessuto: sono tutti doni di Amaterasu (e sono offerte appropriate da elargire a lei).

Il suo mito più famoso riguarda il suo ritiro in una grotta. Susano’o, il fratello di Amaterasu. spirito del caos, è andato su tutte le furie. Ha calpestato le risaie di Amaterasu, riempì i suoi fossati di irrigazione e gettò escrementi nel suo palazzo. Amaterasu protestò con forza, ma la risposta di Susano’o fu di profanare il suo laboratorio di tessitura gettando il cadavere di un cavallo scuoiato, l’animale solare sacro, sulle ancelle che si occupavano della tessitura.

L’impatto del corpo del cavallo ha provocato la caduta di una delle ancelle di Amaterasu contro il suo fuso di legno, il quale la uccise perforandole la vagina. Livida, addolorata e disgustata, Amaterasu si rinchiuse in una grotta e rifiutò di uscire. Il mondo era immerso nell’oscurità, una eclisse di sole senza fine. Nonostante le suppliche e le lusinghe di vari kami, lei è rimasta nella caverna, giurando che non sarebbe mai più emersa. Sebbene siano stati fatti vari tentativi, lei era troppo potente e radiosa: non poteva essere costretta a uscire. Il mondo ha cominciato così ad appassire e morire a causa della diffusione della carestia.

Otto milioni di kami disperati si accamparono fuori dalla grotta di Amaterasu e discutevano di cosa fare. Uzume, spirito della gioia, ha escogitato un piano: montando un tamburo, iniziò a ballare, distraendo i kami che dimenticarono momentaneamente i loro guai e si unirono all’allegria, ridendo, cantando, ballando e suonando la batteria.

Dentro la grotta, Amaterasu si chiedeva cosa stava succedendo. Ha gridato, solo per sentirsi dire che c’era una nuova dea in città. Sporse la testa fuori dalla caverna per vedere, immediatamente uno specchio sacro magico fu spinto di fronte a lei: era estasiata dalla propria bellezza. Prima ancora che potesse pensare di tornare alla grotta, è stata tirata fuori e la grotta sigillata. Dopo alcune trattative, è tornata al suo ruolo precedente, ma questa volta come capo del pantheon Shintoista.

La nascita della Dea viene raccontata dal mito secondo cui lo spirito primordiale Izanagi è entrato a Yomi, il Regno della Morte, nel tentativo di salvare Izanami. Amaterasu è nata dall’occhio sinistro di Izanagi mentre faceva il bagno dopo la riuscita fuga dalla Morte, la prima di tre bambini. (I suoi fratelli sono Tsukiyomi e Susano ‘o; alla fine avrebbe avuto una faida con entrambi).

I miti alternativi suggeriscono che Amaterasu sia nata dal sangue mestruale di Izanami  o che i due spiriti primordiali l’abbiano creata insieme, volendo che fosse una sovrana onnipotente.

Amaterasu è la divina antenata del clan Yamato. Man mano che crescevano in risalto e influenza, così ha fatto lei. O viceversa. Suo nipote, Jimmu Tengu, divenne il primo imperatore giapponese e fondatore della dinastia imperiale. Sebbene considerata letteralmente l’antenata della famiglia reale giapponese, è anche la madre spirituale del Giappone in generale. Giappone significa “Paese del Sol Levante”, e il sole sulla bandiera giapponese potrebbe essere un riferimento ad Amaterasu. (Dopo la seconda guerra mondiale, l’imperatore giapponese fu costretto a rinnegare la discendenza celeste.)

Il santuario di Amaterasu a Ise nella regione Yamato di Honshu è il più sacro dei santuari Shintoisti. Il suo specchio sacro può essere custodito lì. La grotta in cui si è ritirata, Ama-no-Iwato (“celeste grotta dell’oscurità”) si trova nelle vicinanze.

Dall’VIII secolo d.C., ogni vent’anni tutti gli edifici del santuario di Ise sono sostituiti da repliche esatte. Ultima ricostruzione nel 1993; la prossima ricostruzione è programmata per il 2013. Ad ogni ricostruzione, Amaterasu (e la sua compagna del santuario, Toyouke) sono potenziate e rinvigorite. Una volta che il nuovo santuario è completo, gli edifici vecchi vengono smantellati ma non distrutti. I pezzi sacri vengono distribuiti ad altri santuari.

*Corrispondenze per Amaterasu*

Attributi: specchio, spada, gioiello (i tre tesori sacri del Giappone); anche arco e faretra di frecce, nel caso Susano’o la infastidisse di nuovo.

Pianeta: sole

Luoghi sacri: il Giappone in generale, ma soprattutto Ise. Ha anche migliaia di altri santuari in tutto il Giappone. Amaterasu è la divinità locale del Distretto di Nishi-Waseda a Tokyo.

Giorni sacri: il 17 luglio e il solstizio d’inverno, quando il sole inizia a crescere

Albero: crisantemo

Fiore: crisantemo

Animale: cavallo

Vedi anche: Amatsumara; Awashima; Izanagi; Izanami; Kami; Susano ‘o; Tsukiyomi; Ukemochi; Uzume

Torna all’ elenco delle divinità giapponesi per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su