Amatsu-Mikaboshi

[randomfrase]

Amatsu-MikaboshiAmatsu-Mikaboshi, Stella del paradiso, noto anche come Ama-no-Kagaseo, è spesso descritto come il “dio del male” giapponese, sottintendendo che è una figura satanica, ma questo è impreciso. Lo Shintoismo non ha “Satana” e Amatsu-Mikaboshi non è né un “dio” né il “male”; invece, è una forza primordiale, quella che esisteva prima che questo mondo fosse formato.

Amatsu-Mikaboshi è una presenza nebulosa e chi cerca di spiegare chi o cosa lui sia non è meno nebuloso. Ad un certo punto, potrebbe essere stata l’unica forza al mondo: lui potrebbe essere il grande vuoto primordiale. Ha governato l’universo, se non altro perché nient’altro esisteva. In qualche modo durante la creazione dell’universo moderno, il suo potere è stato interrotto ma non è mai completamente scomparso. La sua aura residua è rimasta.

Un mito alternativo suggerisce che Amatsu-Mikaboshi fosse uno degli imperfetti bambini scartati da Izanami e Izanagi. Ad ogni modo, Amatsu-Mikaboshi è nel mondo ma non del mondo. Non ha una parte o una funzione chiara, ufficiale da svolgere. Lui non ha nemmeno una forma corporale in cui manifestarsi. È un’ amara, freddamente arrabbiato, presenza priva di diritti. Non ha santuari e non è di grande rilevanza per la persona media (sebbene il suo nome appaia in molti fumetti e giochi di ruolo dove di solito è scelto come cattivo).

È una presenza esoterica e astratta nell’ universo piuttosto che uno spirito con cui si può comunicare direttamente. Potrebbe essere lo spirito dei cieli più lontani: il vuoto o abisso celeste.

Lo shintoismo è un sistema spirituale che valorizza l’armonia. Amatsu-Mikaboshi è associato con energie ed emozioni persistenti, soprattutto se eccessive che distruggono l’armonia o creano squilibrio nel mondo (come in sostanza, fa). Non necessariamente condivide o incita queste emozioni: si percepiscono emozioni intense e incontrollate che fanno condividere la sua essenza. Sono attratte magneticamente da Amatsu-Mikaboshi come lui è attratto da loro, perché sono fatti della stessa materia e potenzialmente hanno lo stesso effetto: disarmonia distruttiva.

Quindi rabbia eccessiva, invidia, persino amore, che potenzialmente porta a malsane ossessioni, è percepito come appartenente ad Amatsu-Mikaboshi ed esprimono la sua essenza. Nella prospettiva buddista successiva, questo eccesso di emozione era percepito come “peccato”; quindi Amatsu-Mikaboshi ha sviluppato una reputazione come Maestro dei peccatori. Può essere associato o meno a Yomi, il regno della morte shintoista.

Una teoria suggerisce che Amatsu-Mikaboshi sia un unico potere onnicomprensivo, fu spezzato e disperso dall’introduzione delle forze yin e yang nell’universo (in giapponese: in e yo). Gli Onmyoji (praticanti di una tradizione magica e sciamanica tradizione giapponese) sono maestri di yin-yang e hanno cercato di sfruttare il potere di Amatsu-Mikaboshi, possibilmente dandogli una forma corporale. In questa forma, potrebbe essere noto come Ama-no-Kagaseo, il maschio brillante.

Vedi anche: Izanagi; Izanami

Torna all’ elenco delle divinità giapponesi per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su