Goryo

[randomfrase]

GoryoGoryo, è un termine emerso per la prima volta nell’VIII secolo d.C. per riferirsi ai fantasmi pericolosi e arrabbiati di nobili morti in intrighi politici. Perché la la vita di una persona è finita tra l’umiliazione pubblica, la loro rabbia spettrale e la vendetta si manifestano contro la massa.

I goryo erano associati a epidemie, guerre e disastri, al contrario del classico fantasma arrabbiato e vendicativo che può prendere di mira una sola vittima o famiglia.

Si poteva accedere ad un Goryo attraverso la divinazione o ai rituali sciamanici o necromantici. Comunicando con loro, possono essere placati e propiziati. Goryo potrebbe così essere trasformato da forza malevola ad amorevole e benevolo guardiano spirituale, il che potrebbe essere ciò che hanno sempre voluto. Richiamando l’attenzione del pubblico su se stessi e sul loro potere, infatti, potrebbero ricevere gli onori loro negati mentre erano in vita.

Nel corso del tempo, tuttavia, il termine Goryo è stato allentato e ampliato per riferirsi a qualsiasi fantasma ostile e vendicativo. Chiunque, anche la persona più banale, può trasformarsi in un Goryo per pura volontà o per l’intensità della rabbia vissuta al momento della morte. Goryo, quindi, ora si riferisce generalmente ai fantasmi di coloro che sono morti improvvisamente, in modo inaspettato e / o di morti violente.

Go è un prefisso onorifico; ryo si riferisce alle anime. È un eufemismo rispettoso. La tradizione Shinto suggerisce che coloro che sono morti in modo violento, inaspettato, in uno stato di rabbia o risentimento estremi devono essere seppelliti con una riverenza e una cura straordinarie.

Molti sono custoditi in modo che possano essere onorati regolarmente. Servizi religiosi speciali vengono tenuti per loro. Altrimenti, se non propiziati, possono causare disastri di un tipo o di un altro.

Vedi anche: Hannya; Obake; Tenjin

Torna all’ elenco delle divinità giapponesi per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su