Konohana Sakkuya Hime

[randomfrase]

Konohana Sakkuya HimeKonohana Sakkuya Hime, noao anche come Konohanasakuva o Sengensama, è lo spirito che presiede il Monte Fuji in Giappone e il kami dei ciliegi in fiore. Inoltre, è la figlia minore dello spirito della montagna, Oyama Tsumi, ed è stata data in sposa al nipote di Amaterasu, Ninigi. Ha concepito la loro prima notte di nozze, portandolo a sospettare di infedeltà.

Konohana era così irritata e offesa dai suoi sospetti che entrò in una caverna sul Monte Fuji, la sigillò e accese un fuoco all’interno, annunciando che se lei e suo figlio ne fossero usciti illesi, quella era la prova della sua innocenza. Ha dato con successo alla luce suo figlio mentre la sua casa era consumata dalle fiamme. Si è quindi riconciliata con il marito dal quale ebbe altri due figli.

Viene invocata Konohana Sakkuya Hime per un parto sicuro, facile e per un latte abbondante, ma anche da chi cerca la fertilità. Vari riti sciamanici erano associati ai suoi santuari: amuleti associati a lei sono apprezzati per stimolare la gravidanza e salvaguardare il parto.

Konohana Sakkuya Hime ha sostituito la dea Ainu del Monte Fuji. A sua volta, lei da allora è stata sublimata o in qualche modo fusa con le divinità buddiste, Jizo e Kannon. Tuttavia, è ancora venerata in oltre cento santuari in Giappone.

Konohana Hime è una dea benevola ma formidabile che deve essere sempre avvicinata con rispetto. Si può letteralmente dire che: quando ci si avvicina al Monte Fuji, ci si avvicina a Konohana. Ha ucciso i seguaci dell’eroe del XII secolo Nitta Tadatsune quando hanno sconfinato in una grotta sacra. Tadatsune era un uomo eccezionalmente coraggioso ma quando Konohana lo avvertì di ritirarsi o di andare incontro al suo destino, prese la via della fuga.

Le persone onorano Konohana Sakkuya Hime camminando lungo il percorso di pellegrinaggio sul Monte Fuji. Lei è anche venerata negli altari domestici.

*Corrispondenze per Konohana Sakkuya Hime*

Iconografia: si trova sulle nuvole sopra o accanto al Monte Fuji

Fiore: fiori di Sakura (ciliegio)

Colore: bianco

Creatura: serpente, drago; vicino al suo altare sono posti serpenti fatti di paglia di riso intrecciata

Monta: cavalca un drago o un serpente gigante

Sito sacro: è emersa come la dea principale del Monte Fuji tra i secoli XIV e XVI; i suoi santuari principali sono in cima e in fondo al monte Fuji

Offerta: riso; fiori; incenso; pellegrinaggio

Vedi anche: Fuji; Koyasu; Sita

Torna all’ elenco delle divinità giapponesi per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su