Neko-Mata

[randomfrase]

Neko-MataNeko-Mata, noto anche come Nekomata, è uno spirito Yokai che all’apparenza può sembrare un normale gatto. Si tratta, in realtà, di uno spirito gatto molto potente capace di trasformarsi in forma umana.

Il Neko-Mata è una specie di Bake-Neko o Obake-Neko, che significa “spirito di gatto”. (Esistono, nelle varie culture, molti tipi di spiriti di gatto ma si comportano in modo completamente diverso rispetto al Neko-Mata.)

Nella sua giovinezza potrebbe essere indistinguibile dai gatti normali. Quando compie dieci anni, la sua coda inizia a dividersi in due e i suoi poteri magici iniziano a manifestarsi. Neko-Mata significa letteralmente “gatto biforcuto”. Tecnicamente non è un Neko-Mata finché non ha raggiunto la piena potenza e la sua coda non sviluppa la caratteristica biforcazione. Prima di allora, è solo un gatto con del potenziale.

La sua coda sviluppa inoltre qualità prensili che servono come mani magiche in più. Man mano che il Neko-Mata invecchia e aumenta anche di potenza, possono apparire più code, come con la volpe a nove code. La sua natura  in gran parte dipende dal trattamento ricevuto prima che i suoi poteri si manifestassero. Non è chiaro se essi siano solo innatamente scorbutici come specie o se molti siano così irascibili perché sono in missione di vendetta.

Gli spiriti volpe (Kitsune) tendono a manifestarsi come belle donne, così come gli spiriti serpenti giapponesi. Tuttavia, l‘ apparenza che di solito assumono è quella di una burbera, maleducata, sgradevole vecchia Signora. Occorre precisare che anche se sembra umana, mantiene caratteristiche feline. Il Neko-Mata si comporta come un vecchio, burbero, gatto semi-selvatico che mantiene rancore, irascibile, puzzolente. Naturalmente, anche molti umani sono scontrosi e con una cattiva igiene. La  personalità non è l’ indizio sulla sua vera identità. Il vero indizio è l’unica cosa che lui non può fare.

Esso può camminare e parlare come un umano ma nonostante quella mano-coda in più, non è in grado di mangiare come una persona, solo come un gatto, mettendo quindi la sua faccia nella ciotola piuttosto che usando utensili o dita. Consapevole di questa debolezza, esso di solito insiste per mangiare da solo. Perché lei è sgradevole, rozza e sgradevole, raramente deve rifiutare inviti ed è lasciata sola durante i pasti, preservando così il suo segreto.

Il Neko-Mata possiede una incredibile conoscenza magica. Opera come sciamana e di solito come negromante. Mangia carogne, compresi cadaveri umani e quindi potrebbe essere scoperta nel cimitero, ancora in forma umana, apparentemente eseguendo rituali necromantici ma in realtà sta facendo uno spuntino. Sia a causa del contatto con i cadaveri, sia perché sono spiriti della malattia, i Neko-Mata alla fine diventano la fonte di malattie infettive. Vengono anche accusati di dare avvio a misteriosi incendi.

A volte prende anche possesso involontario di una persona, sebbene meno frequentemente degli spiriti di volpe. Uno sciamano Inari potrebbe essere in grado di eseguire un esorcismo.

Esso ha profonde associazioni con la morte e ha potere sia sui morti che sui vivi. Grazie alla sua conoscenza sciamanica, il Neko-Mata può risvegliare e controllare i morti come un maestro di zombi. Davvero vendicativo, questo spirito, potrebbe cercare i parenti morti delle sue vittime, controllandoli per fargli causare al suo bersaglio un dolore speciale.

Si tratta potenzialmente di uno spirito molto pericoloso ma, in generale, non attacca in modo casuale. Il Neko-Mata tende ad avere un motivo per prendere di mira qualcuno. Lei non è imbrogliona per divertimento, ma è uno spirito burbero in cerca di vendetta o giustizia. Punisce coloro che sono percepiti come responsabili di danno. Tuttavia, a differenza di Djinn, fate o Bori, il Neko-Mata non si impegna nel colpo improvviso. Potrebbe serbare rancore per anni, aspettando il suo tempo.

I più pericolosi sono quelli che hanno subito abusi o maltrattamenti da gattini (quando erano indistinguibili dagli altri gatti). Le persone che prendono di mira possono averli trattati crudelmente quando erano giovani e indifesi, ma ora il bruco si è trasformato. Inseguono i loro nemici senza sosta anche se gli obiettivi potrebbero non avere ricordo del loro crimine. Un atto sconsiderato di crudeltà verso un gatto può portare alla vendetta del Neko-Mata molti anni dopo. (E il metodo più semplice per non avere mai problemi con esso è essere sempre gentile con i gatti.)

Il Neko-Mata può essere placato con scuse sincere e offerte di cibo generose, frequenti e coerenti. In teoria può diventare un alleato e può condividere abilità e saggezza sciamaniche e magiche.

*Corrispondenze per Neko-Mata*

Manifestazione: può trasformarsi avanti e indietro tra gatto e forma umana. In forma di gatto, sono descritti come feroci, laceri, gatti grigi: grigi come i capelli di una persona anziana.

Iconografia: sono divertenti da disegnare e quindi sono uno dei soggetti preferiti degli artisti giapponesi. Nel diciannovesimo secolo, le sue immagini erano occasionalmente incorporato negli amuleti Maneki Neko. Questo tipo di Maneki Neko può avere una coda, non il bobtail sfoggiato dai tradizionali Maneki Neko, ma li riconoscerai solo dalla loro vagamente malevola aura e dagli occhi gialli fissi. Invece di invitare alla prosperità, questo invoca vendetta.

Vedi anche: Bastet; Bori; Djinn; Fata; Spiriti volpe; Inari; Ketta; Maneki Neko; Obake; Tanuki; Yokai

Torna all’ elenco delle divinità giapponesi per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su