Semele

SemeleSemele, nota anche come: Simula o Stimula, è la madre di Dioniso e l’amante di Zeus. Egli andò da lei sotto forma di una presenza erotica invisibile, e ben presto concepì. Hera, scoprendo la loro relazione, la visitò sotto mentite spoglie e la convinse che aveva davvero bisogno di vedere la vera forma del suo amante, consapevole che questo era più di quanto la mortale potesse sopportare.

Quando successivamente apparve  Zeus, lei gli chiese una promessa. Lui, senza chiedere di cosa si trattasse, le promise qualsiasi cosa. Ha quindi insistito per vedere la sua vera forma e niente riuscì a dissuaderla così, vincolato dalla sua promessa, Zeus si manifestò nella sua piena gloria ardente e Semele morì. Zeus, però, salvò Dioniso dal suo grembo, cucendolo nella sua coscia finché non fu pronto per nascere.

Stimula è il suo nome romano, dea femminile della passione sessuale. Era venerata dai Baccanali, i cui rituali inizialmente erano limitati alle donne e condotte segretamente per tre giorni all’anno nel Boschetto di Stimula presso l’Aventino.

Un’altra versione suggerisce che, come sacerdotessa di Zeus, si sia impegnata in un sacro matrimonio con la divinità. Era pienamente consapevole della sua identità e di Hera la quale, minacciata dalla sua gravidanza, la uccise a titolo definitivo. Ad ogni modo, quando Dioniso fu ricevuto nel Pantheon dell’Olimpo, il suo primo atto è stato quello di portare sua madre dall’Ade per stare con lui, conferendole il nome Thyone.

Questo è quanto sappiamo dal mito greco, ma Semele non è un nome greco. È frigio o forse Tracio o addirittura fenicio. Prima che fosse una tragica eroina greca era, infatti, una potente dea frigia. Il suo nome deriva da Zemele, dea della Terra frigia, venerata indipendentemente oltre che insieme a suo figlio. Come Thyone, ha continuato ad essere venerata insieme a suo figlio, presiedendo i suoi misteri. È diventata una importante, anche se segreta, dea in Italia con l’ascesa dei Baccanali, celebrata nel suo boschetto. Lei è lo spirito dell’estasi sacra, la dea del sacro rito.

Conosciuta in Italia come Stimula, è la dea erotica che suscita le passioni delle donne.

*Corrispondenze per Semele*

Sito sacro: sotto il nome di Stimula aveva una foresta sacra sulle pendici dell’ Aventino di Roma, il lucus Stimulae, dove si celebravano i Baccanali fino a quando non fu bandito

Vedi anche: Bacco; Dioniso; Hera; Leto; Thyone; Zemele; Zeus.

Torna all’ elenco delle divinità greche per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
error: Se apprezzi il mio lavoro, condividi, non copiare. Grazie
Torna in alto