Apsaras

[randomfrase]

ApsarasLe apsaras, note anche come Apsarasas o Pari, sono spiriti indiani. Nello specifico, esse sono bellissime donne della foresta e spiriti dell’acqua.

Documentate per la prima volta nel Veda sanscrito, possiamo trovarle anche nei miti dell’India, della Tailandia, della Cambogia, di Laos, delle isole Mauritius e altrove. Sono soggetti frequenti della danza classica cambogiana.

Esse vivono sugli alberi, in particolare banani o fichi, che possono simboleggiare  rispettivamente i genitali di maschio e femmina. Questa non è una coincidenza. Le apsaras sono, infatti, spiriti del sesso e della fertilità, compagni dei Gandharva, spiriti maschili dell’aria e della musica.

  • I Gandharva sono musicisti; loro, invece, sono ballerine celesti.
  • Apsaras serve come assistente di Kama, Signore dell’amore.

Sono generalmente ma non costantemente benevole. Il contatto presumibilmente si traduce in un aumento di fortuna o follia. Notoriamente, loro conferiscono fortuna nei giochi d’azzardo.

*Corrispondenze per Apsaras*

Manifestazioni: si manifestano come donne o sirene incredibilmente belle. Cavalcano nuvole e / o si trasformano in donne-uccello quando desiderano volare.

Attributi: pettine dorato, specchio in madreperla e coltelli magici.

Elemento: acqua

Luoghi sacri: il lago Grand Bassin nelle Mauritius una volta era chiamato Pari Talao (Lago dell’Apsaras). Le Apsaras furono viste giocare lì, quindi il lago è diventato un luogo sacro di pellegrinaggio. Nel 1897, un prete indù ebbe una visione del lago che sgorgava dal fiume Gange, da allora è stato ribattezzato Ganga Talao (Lago Gange) e ridedicato a Ganga.

Offerte: adorano i gioielli, gli specchi e le cose luccicanti.

Vedi anche: Anjani; Gandharvas; Ganga; Hanuman; Kama; Signora Banana Ghost; Sirena; Pari-May; Peri; Sirene

Torna all’ elenco delle divinità induiste per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
error: Se apprezzi il mio lavoro, condividi, non copiare. Grazie
Torna su