Davamava

[randomfrase]

DavamavaDavamava era la bellissima figlia di un dotto bramino. Uno spazzino, un uomo di casta molto inferiore, si innamorò follemente di lei. Finse di essere un Brahmin e la sposò. Davamava è andata quindi a vivere con suo marito nella casa di sua madre.

Era una moglie eccellente e devota e diede al marito diversi figli. Tutto andò bene per molti anni, fino a quando un giorno, durante la cena, sua suocera ha commentato che qualcosa sapeva di lingua di manzo. Immediatamente, Davamava vide la verità: solo gli spazzini stradali mangiano carcasse di bestiame.

Piena di rabbia, Davamava dapprima uccise i bambini e la suocera con una falce poi bruciò la casa. Suo marito cercò di fuggire, nascondendosi in un bufalo, dietro un bufalo o trasformandosi in un bufalo, a seconda della versione del mito. Ad ogni modo, non ha fatto differenza: Davamava gli ha tagliato la testa e anche quella del bufalo.

Dopo averli uccisi tutti, Davamava si trasformò in una dea guerriera venerata nell’India meridionale. E’ quindi diventata una dea del villaggio ora assimilata nel pantheon indù come un avatar di Lakshmi. È associata al vaiolo, per questo è invocata per la guarigione, la prevenzione delle malattie e la fertilità.

Un bufalo che rappresenta suo marito viene sacrificato nel suo santuario durante la sua festa annuale. Se soddisfa una richiesta importante, il voto tradizionale è quello di donare un bufalo al suo santuario, che sarà autorizzato a vagare libero e indisturbato.

*Corrispondenze per Davamava*

Persone favorite: falegnami, muratori, fabbri, metalmeccanici, donne

Colore: rosso

Offerte: Incenso; vermiglio in polvere; frutta; Cibo cucinato; fiori

Vedi anche: Lakshmi

Torna all’ elenco delle divinità induiste per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
error: Se apprezzi il mio lavoro, condividi, non copiare. Grazie
Torna su