Ganga

[randomfrase]

gangaGanga è la dea del fiume più sacro dell’India, il Gange. È uno spirito di abbondanza, salute e vigore, che conferiscr fertilità, felicità, salute e comodità materiale. Ella, uno spirito di incredibile potenza, è l’essenza assoluta dell’acqua della creazione.

Il Ramavana racconta della sua nascita. Suo padre è Himavat, Signore dell’ Himalaya. In una leggenda, Ganga accetta di sposare il re mortale Santenu a condizione che non le rivolga mai nemmeno il più piccolo rimprovero. Lui osservò la condizione scrupolosamente, fino a quando, vedendola annegare ciascuno dei loro figli nel Gange, commentò come strana la sua idea di maternità.

Ganga abbandonò il marito sedutastante, ma non prima di informarlo che i bambini che aveva partorito e annegati erano in realtà divinità, costrette alla nascita mortale come punizione. Il suo atto di gettarli nel fiume, in realtà, purificava i loro peccati e permetteva loro di continuare con l’ esistenza divina.

Ganga, come abbiamo accennato, calma i disturbi mentali e i mali emotivi. Fornisce fertilità e guarigione fisica. Rimuove la rabbia e il senso di colpa. Lei guarisce, pulisce e purifica quelli che detestano se stessi o sono sopraffatti dalla vergogna o dal senso di colpa.

*Corrispondenze per Ganga*

Manifestazioni: Ganga è il fiume Gange, ma si manifesta anche come donna o sirena. Quando si manifesta come donna, è troppo bella per essere scambiata per una mortale. I suoi capelli sono lunghi e scorrono in onde. Indossa spesso una cintura di perle. Può essere raffigurata con due o quattro braccia.

Attributi: Ganga tiene una brocca e un fiore di loto.

Monta: Ganga cavalca il Makara, essere in parte pesce e in parte elefante o coccodrillo.

Elemento: acqua, in particolare l’acqua del fiume Gange, considerata contenitiva di tremendi poteri spirituali. L’acqua viene portata via in piccoli vasi sigillati per essere riposta sugli altari domestici. Si ottiene la piena efficacia dei poteri dell’acqua anche solo bagnandovisi.

Animali: colombe, capre, maiali

Luoghi sacri: Ganga è presente in ogni goccia d’acqua del fiume Gange; tuttavia, vari templi sono stati innalzati lungo le rive del fiume Gange. Milioni di devoti sono attivi sulle sue rive in ogni momento. I principali centri di culto includono:

  • Gengotri (la sorgente del fiume)
  • Haridwar (dove il Gange incontra le pianure)
  • Allahabad (dove il Gange si unisce al fiume Yamuna)
  • La città santa di Varanasi (Benares)
  • Isola Sagara, dove il Gange sfocia nel Golfo del Bengala
  • Lago Ganga (Ganga Talao) alle Mauritius, il più grande pellegrinaggio indù al di fuori dell’ India

Tempo: le fiere del bagno si tengono in onore del compleanno di Ganga ogni primavera. Ogni dodici anni, una grande festa si tiene ad Haridwar in coincidenza con l’ingresso di Giove in Acquario.

Offerte: I pellegrini lanciano piccole imbarcazioni fatte di foglie con petali di calendula immersi nel burro chiarificato a cui viene dato fuoco.

Vedi anche: Shiva; Vishnu

Torna all’ elenco delle divinità induiste per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su