Naga

[randomfrase]

nagaNaga, noti anche come Naginis (femmine), significa “serpente” e sono una vasta classe di potenti spiriti serpenti descritti nell’ Hindu, nella mitologia buddista e giainista e amati anche dai praticanti indipendenti. Sono spiriti tribali pre-indù rinomati per la loro bellezza, saggezza e poteri magici.

La categoria “Naga” comprende una vasta gamma di spiriti serpenti. I draghi possono essere classificati tra loro. Essi vivono sott’acqua (oceani, laghi, pozzi, sorgenti, fiumi) e nei sotterranei, soprattutto in quelle grotte trasformate in magnifici palazzi ingioiellati. I tumuli di termiti possono contrassegnare l’ingresso alla tana di un Naga.

Alcuni vivono sugli alberi o sotto di loro, possiedono un proprio regno: la metropoli sotterranea. Bhogavati. Sono i guardiani dei tesori della Terra, inclusi minerali, metalli e pietre preziose. Custodiscono qualsiasi cosa di valore trovata sulla Terra. I depositi di petrolio potrebbero essere sotto il loro dominio. Sono, inoltre, associati alla venerazione degli alberi antichi, alla fertilità e alla guarigione. Sono anche associati alla malattia.

I naga sono spiriti guardiani e devono essere propiziati prima di disturbare o avvicinare qualsiasi cosa a cui facciano la guardia. È particolarmente importante mantenere la pulizia e la purezza delle sorgenti d’acqua naturali poiché queste sono le loro case. Puniscono quelli che inquinano l’aria, la terra e l’ acqua.

I Naga esprimono frustrazione, rabbia e infelicità causando malattie, in particolare quei disturbi che si manifestano sulla pelle, che vanno dall’acne alla lebbra. Loro hanno dominio sui disturbi della pelle e possono anche essere richiesti per le cure. Anche loro possono causare malattie infettive e disturbi mentali. Le bolle presumibilmente derivano dall’abbattimento degli alberi senza permesso e perdono da parte dei Naga che vi dimorano all’interno.

  • Le benedizioni dei Naga includono fertilità, saggezza e ricchezza.
  • I Naga veramente arrabbiati causano disastri.

Il centro della loro venerazione potrebbe originariamente essere stato il Kashmir. Essi sono, infatti, descritti come i primi abitanti del Kashmir. Mito e geologia concordano: una volta il Kashmir era riempito d’acqua come un enorme lago artificiale delimitato da montagne. Il mito spiega che la terra alla fine fu sollevata dalle acque e affidato alle cure dei Naga. (La geologia suggerisce che i terremoti hanno aiutato questo processo.)

Tradizionalmente venivano venerati circa cinquecentoventisette Naga di nome Kashmir. Uno storico di corte per l’imperatore Moghul Akbar del XVI secolo ha elencato settecento luoghi nel Kashmir a loro sacri. Dal Kashmir, la venerazione si è diffusa in tutto il subcontinente, l’Himalaya e il sud-est asiatico, in particolare Cambogia e Indonesia.

*Corrispondenze per Naga*

Manifestazione:  possono manifestarsi come serpenti, come ibridi umani-serpente o come persone con qualcosa di serpentino, forse gioielli o una corona. I Naga serpentini possono avere cinque, sette o più teste. Molti sono brillanti maghi e abili mutaforma.

Iconografia: vengono poste pietre di serpente, lastre votive con immagini di serpenti accanto a pozzi o alberi sacri da donne che chiedevano fertilità personale.

Alleato spirituale: Shiva

Creature: serpenti di tutti i tipi, draghi

Elemento: acqua

Vedi anche: Garuda; Klu; Manasa; Naga Kanya; Parnashvari; Shiva; Vajrapani

Torna all’ elenco delle divinità induiste per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su