Phoolan Devi

[randomfrase]

Phoolan DeviPhoolan Devi, la regina bandita, la Dea dei fiori;  è nata (10 agosto 1963-25 luglio 2001) in un minuscolo villaggio sul Yamuna River da una povera famiglia di casta bassa. All’età di undici anni era sposata con un uomo più di vent’anni più vecchio.

La famiglia di Phoolan aveva pensato che suo marito l’avrebbe fatta restare con la sua famiglia fino a quando non fosse diventata più grande. Invece, ha insistito per prendere la bambina in casa, dove è stata violentata e picchiata ripetutamente. Alla fine è scappata e tornò dalla sua famiglia, ma come “merce danneggiata” e quindi ora si trovava al mercè di ogni uomo.

Durante una disputa sulla terra di famiglia, è stata violentata. Quando si è lamentata con la polizia, l’hanno violentata anche loro. Alla fine degli anni ’70, fu rapita da una banda di dacoit (banditi) ma alla fine è emersa a capo della banda. Era il momento della vendetta per Phoolan. La banda ha attaccato il villaggio che era rimasto immobile quando è stata violentata ad undici anni.

Phoolan ha pugnalato il marito e lo ha lasciato morto con un biglietto, avvertendo che questa era la punizione per i vecchi che sposavano ragazze giovani. Ha rapinato, rubato e ucciso, ma ha anche impedito aggressioni sessuali sulle donne. Entrando in una città, avrebbe chiesto alle donne di identificare i loro aguzzini, e li avrebbe fatti torturare e uccidere. Phoolan Devi divenne la donna più famosa in India.

Era una donna che attaccava gli uomini, una persona di casta bassa che prende di mira le caste superiori. Alcuni la paragonavano a Robin Hood; altri la odiavano e la temevano. Nel febbraio 1983, ha negoziato i termini della sua resa con Indira Gandhi, che ha garantito che non avrebbe ricevuto la condanna a morte.

Phoolan Devi era accusata di quarantotto crimini. In seguito si pentì di essersi arresa. Il suo processo fu ritardato per undici anni, che ha passato in prigione. Mentre era in prigione, fu ricoverata con una cisti ovarica sanguinante e sottoposta a isterectomia involontaria. Quando un biografo in seguito chiese al medico operante se fosse stato così necessario, il dottore disse ridendo che non volevano più altre Phoolan Devis.

Phoolan si rifiutò di deporre le armi davanti a chiunque tranne che alla dea Durga e Mahatma Gandhi (1869-1948). Questo è stato finalmente ottenuto quando un poliziotto disarmato l’ha scortata a posare le armi davanti ai ritratti di Durga e Gandhi nel 1994. Ha fondato un gruppo per insegnare l’autodifesa alle caste inferiori e ha vinto un seggio parlamentare nel 1996.

Phoolan Devi è stata assassinata fuori dalla sua residenza dopo il ritorno dal Parlamento. Poichè era profondamente devota a Durga durante la sua vita, lei era percepita come un avatar di Durga ed è ora venerata in tale veste.

*Corrispondenze per Phoolan Devi*

Manifestazione: era una donna minuscola dal viso tondo con i capelli lunghi.

Iconografia: durante la sua vita, le bambole di Phoolan Devi vestite da Durga sono state vendute nei mercati.

Alleato spirituale:  è adorata insieme a Durga.

Colore: rosso

Offerte: Phoolan Devi accetta qualunque cosa venga data a Durga oltre a giocattoli o armi in miniatura.

Vedi anche: Durga; e la voce del glossario per Avatar

Torna all’ elenco delle divinità induiste per approfondire tutte le altre divinità!

Per non perdere le nostre novità, per qualsiasi informazione e usufruire delle offerte del Lunedi, segui la nostra pagina facebook

Carrello
error: Se apprezzi il mio lavoro, condividi, non copiare. Grazie
Torna su