Fiamme gemelle

"Anche alle persone forti, alle volte, va presa la mano." Sconosciuto

fiamme gemelle anime gemelle anime karmicheSempre più spesso, al giorno d’oggi, si parla di anime karmiche, anime gemelle e fiamme gemelle, queste ultime due, alle volte, sono addirittura usate erroneamente come sinonimi. Questo articolo nasce proprio per fare chiarezza in un mondo vasto e importante come quello delle relazioni umane, fondamentali per la nostra evoluzione spirituale verso la “missione” che l’Anima ha scelto di portare avanti prima di incarnarsi.

Molte persone credono, erroneamente, di avere incontrato la propria fiamma gemella quando invece hanno davanti un’anima karmica… questa falsa consapevolezza rende l’evoluzione spirituale impossibile poiché per arrivare ad incontrare la propria fiamma gemella occorre avere concluso un cammino lungo e tortuoso che molti si rifiutano di intraprendere.

Prima di vedere nello specifico cosa sono l’anima karmica, l’anima gemella e la fiamma gemella, bisogna partire dal presupposto che ogni relazione, specialmente se si tratta di relazioni in cui si provano sentimenti e attrazione fisica, è un incontro che abbiamo attirato per insegnarci qualcosa che serve alla nostra evoluzione. 

Di solito sono tre i motivi principali per cui incontriamo le tre tipologie di anima sopra citate e non sempre si riescono ad incontrare tutte in una sola incarnazione, esistono infatti tre diversi livelli evolutivi e tre  tipologie di anima a cui corrispondono questi livelli e, tra un livello evolutivo e l’altro, ci sono relazioni da cui dobbiamo apprendere qualcosa.

Anima karmica

Le anime karmiche le incontriamo molte volte nella vita,  la manifestiamo in base alla nostra vibrazione. Vibrazione che dovremmo alzare, infatti in questi casi veniamo coinvolti per renderci conto di tutto ciò che dobbiamo evitare in una relazione d’amore.

Sono anime che ci insegnano tutto ciò che non è amore ma ci attraeva:  l’attaccamento,  la necessità, il bisogno di controllo, l’abitudine, la zona di comfort ecc. Durante la relazione con un’anima karmica, quindi, viene messo in luce tutto ciò che dovremmo evitare in una relazione d’amore, questo serve per  entrare in relazione con noi stessi mostrandoci i nostri disequilibri interiori.

A questo punto è chiaro che abbiamo bisogno di queste anime proiettate da noi stessi per poter evolvere e, quando ci rendiamo conto che abbiamo proiettato, prendiamo la strada verso l’ amore per noi stessi, il quale rappresenta le fondamenta dell’evoluzione personale e dell’incontro con l’anima gemella.

Le dinamiche che avvengono all’interno di una relazione karmica mostrano la nostra  dualità: ciò che non vogliamo dell’altro è ciò che abbiamo attirato e che quindi siamo. Sono relazioni pesanti e difficili, a volte veramente devastanti, che fanno soffrire in quanto ci dicono dove dobbiamo andare a lavorare e una volta che avremo compreso realmente che tutto quello che si manifesta all’esterno lo abbiamo creato noi, potremo cambiare dentro di noi ciò che non ci piace.

Spesso si passa da un’anima karmica all’altra, colpevolizzando la persona con cui stiamo sempre per gli stessi motivi; ogni anima karmica che si presenta, infatti, ci fa ripetere l’esperienza che dobbiamo apprendere. Ad esempio, se dobbiamo superare qualcosa legato all’esser traditi, ogni anima karmica ci tradirà.  Queste anime saranno, quindi, tutte maestre che attireremo affinchè possiamo imparare e evolvere.

Durante il processo di “guarigione ed evoluzione” con le varie anime karmiche o con noi stessi, può capitare di incontrare un’anima gemella perchè in qualche modo la stiamo già manifestando andando a risolvere i nostri disequilibri e alzando le nostre frequenze: desiderando di esser migliori, infatti, manifestiamo nella realtà il nostro desiderio sotto forma di un’altra persona.

Sappiamo che è lì che vogliamo arrivare e riusciamo a veder dov’è ma non ci siamo ancora, perchè abbiamo una frequenza alternata dove ci sono ancora questioni da risolvere e lezioni da apprendere.

L’anima gemella

L’ anima gemella è una persona che conoscevi in una tua precedente incarnazione e con la quale non hai problemi irrisolti. In generale è quella con cui condividi energie simili che senti intime e piacevoli.

Un’anima gemella ha già vissuto il proprio processo di comprensione, guarigione ed evoluzione, ed è quindi al secondo livello evolutivo. Essa si manifesterà non appena avremo la sua stessa frequenza: non resterà solo un desiderio, ci servirà per sviluppare parti di noi positive e costruttive.

Vedendo l’altra persona, continueremo a  proiettare noi stessi ma in questo caso lo faremo  a sviluppando le nostre caratteristiche positive nella gioia, nell’incontro e nella condivisione. Con l’anima gemella andiamo a creare qualcosa, non a colpevolizzare e a distruggere come si faceva con l’anima karmica: dopo avere distrutto, infatti, occorre ricostruire delle parti di noi molto importanti. 

Questo è il secondo livello evolutivo ed è un processo di individualizzazione: nel primo livello, con le anime karmiche, si va ad individuare gli atteggiamenti da colpevolizzare ed eliminare, nel dolore si riesce veramente a comprendere chi siamo e quali parti di noi occorre lasciare andare o trasformare. 

Nel secondo livello evolutivo, quindi, si costruisce con l’altro portando alla luce i doni e le parti positive.

Il matrimonio tra anime gemelle è possibile ma non un obbligo, in questo caso si tratta di una felice relazione reciproca con argomenti anche profondi e senza problemi di ego – entrambi si sentono apprezzati e ascoltati. Ho detto che è possibile, ma non obbligatorio perché le anime che si amano sono sempre connesse e spesso si incarnano di nuovo insieme per incontrarsi come familiari, amanti, amici o fratelli per compagnia e sostegno reciproco.

La fiamma gemella 

Le Fiamme Gemelle erano un’anima sola  che ad un certo punto si è divisa in due  per incarnarsi in due persone diverse per i propri scopi di sviluppo. Le Fiamme Gemelle di solito si incarnano in maschio e femmina, ma possono anche essere dello stesso sesso.

Occorre dire che le Fiamme Gemelle di solito si incarnano in due individui straordinari che sono più interessati alla solitudine che alle relazioni. I due si sentono infatti oppressi da qualsiasi tipo di relazione co-dipendente e sono guidati dal motivo più forte della loro vita: l’autorealizzazione e l’indipendenza.

Entrambi portano la memoria della loro unione, quindi immediatamente “si riconoscono” e vengono fortemente attratti l’uno dall’altro. Ma, insieme a quell’attrazione arriva il rifiuto. I due tornano selvaggiamente insieme, ma cercheranno comunque di allontanarsi a vicenda nelle fasi iniziali, o qualcosa li terrà separati fino a quando non sarà il momento giusto.

Le Fiamme Gemelle non si uniranno facilmente perché il loro scopo non è quello di stare insieme in una relazione tradizionale, ma di aiutarsi a vicenda ad affrontare se stesse e diventare gli “interi” piuttosto che le “metà”. Esse, quindi, si aiuteranno a vicenda ad acquisire elementi mancanti nella loro personalità che devono riacquistare per sentirsi complete.

La fiamma maschio è solitamente emotivamente non disponibile e teme la vicinanza. E la fiamma femmina è programmata per credere di aver bisogno di un uomo per sentirsi convalidata. Quindi entrambi hanno bisogno di acquisire i tratti del sesso opposto in se stessi al fine di liberarsi dai vecchi schemi ostili e raggiungere quell’interezza nel Sé.

Il maschio dovrà quindi imparare ad accettare l’amore e condividere i suoi sentimenti senza la paura di essere soffocato o sembrare debole. E la fiamma femminile dovrà affrontare il suo potenziale e manifestare i suoi talenti per diventare completamente autosufficiente.

Quando quel lavoro sarà finito, i due saranno abbastanza evoluti da riunirsi in una beatitudine terrena per il tipo perfetto di “relazione” di “interi”, o scopriranno che in realtà non hanno più bisogno di “relazione”.

C’è da dire che l’esperienza di Fiamme Gemelle è sempre impegnativa. Richiede che entrambi affrontino se stessi e può innescare una profonda confusione emotiva e insoddisfazione di sé. Quindi troppo spesso una  o entrambe le fiamme potrebbero essere troppo sopraffatte e scappare o separarsi, ma come per le anime karmiche, continueranno a ritrovarsi finchè non avranno imparato la lezione.

Andando a tirare le somme, la fiamma gemella è la nostra controparte animica, e quando la incontriamo siamo ormai giunti al  terzo livello che è oltre l’ego e oltre il processo di individualizzazione: noi ci risvegliamo e anche quando torniamo nell’ego facciamo di tutto per alzare le nostre vibrazioni, per tornare a sentire ciò che sentivamo prima, per tornare all’unione spirituale soprattutto con noi stessi.

Anche la fiamma gemella è  una proiezione ma è proiezione della nostra evoluzione spirituale, infatti con le fiamme gemelle si hanno rapporti basati più su un intesa spirituale che altro e, soprattutto, siamo consapevoli che quella controparte siamo noi, abbiamo vissuto, infatti, un  processo di integrazione, dopo quello di individualizzazione e al processo di integrazione siamo noi al 100%, semplicemente abbiamo ancora il bisogno di vederci riflessi nell’altro.

Proiettiamo ancora quindi ma proiettiamo i nostri doni spirituali, i nostri doni divini e rivediamo il nostro scopo animico riflesso in un’altra persona, a volte troviamo il nostro scopo d’anima così: quando la missione d’anima dell’altro la sentiamo come fosse davvero la nostra.

 La fiamma gemella, se è fiamma, non scappa e non si deve riunire  perché è lì e siamo noi in veste diversa. Quando si diventa davvero fiamma, si capisce che la fiamma gemella è lì con gioia, con estasi, non vede l’ora di condividere la sua vita con noi e rappresenta la nostra completa evoluzione spirituale. Occorre qui sottolineare che anche se le Fiamme Gemelle hanno la potenzialità di una straordinaria relazione romantica, è errato pensarla esclusivamente come tale. Le Fiamme Gemelle si incontrano esclusivamente per scopi di sviluppo interiore e non per amore romantico anche se, come vedremo, possono decidere di restare insieme.

Abbiamo bisogno di vederci in lei, a volte ci sembra “troppo” e questa rappresenta la fase di passaggio da anima gemella a fiamma gemella, ma una volta sentita l’emozione davvero “divina”, non possiamo farne a meno, non per bisogno ma perchè è il riflesso della nostra parte pura e spirituale.

Il rapporto con la fiamma gemella è un rapporto di unione divino fuori dal comune, non è per tutti e la maggior parte delle persone non incontrano la propria fiamma gemella perché bisogna essere ad un livello evolutivo elevato, si inizia qui a parlare di un grado di iniziazione.

Dopo il terzo livello evolutivo non è finito il cammino dell’anima, esistono infatti i gradi di iniziazione: la persona non ha più bisogno di una fiamma per riconoscersi e può perfino vivere con altre fiamme, attirando le anime gemelle che cercano di evolvere e diventare fiamme a loro volta. .

Le 7 fasi delle fiamme gemelle

Abbiamo detto che il percorso che ci porta alle fiamme gemelle è lungo e tortuoso, va da sé quindi che si attraversano varie fasi. Andiamo quindi ad esplorare ciascuno degli stadi attraverso cui passano le fiamme gemelle e vedremo la connessione tra essi e i vari segnali indicatori. Alcuni stadi sono principalmente associati a esperienze meravigliose mentre altri possono essere emotivamente ardui. Ma tutti sono parti necessarie per incontrare l’altra metà di te stesso. Ci sono sette fasi principali del processo di riunione delle fiamme gemelle. Tuttavia, sii consapevole del fatto che potresti attraversarli a un ritmo lento o più veloce rispetto ad altre persone.

Fase 1. La ricerca

Questa fase comporta una forte brama e un’acuta consapevolezza che manca qualcosa nella tua vita. Anche se non hai mai pensato davvero alle anime gemelle e alle fiamme gemelle prima, questo è il momento in cui inizi a credere che ci sia davvero la tua metà della mela da qualche parte. Probabilmente, all’inizio dubiterai di questo sentimento; ma sarà impossibile scuotere la convinzione che incontrerai l’altra metà.

La fase di ricerca riguarda anche e in parte la preparazione della tua vita per l’arrivo della tua fiamma gemella, anche se potresti non sapere perché lo stai facendo. Ad esempio, è possibile avviare un diario, impegnarsi in terapia o lavorare per lasciar andare definitivamente le relazioni passate. A livello inconscio, sai che tutte queste cose sono necessarie per accogliere la tua fiamma gemella.

Fase 2. Il risveglio

Questa seconda fase è il momento in cui la incontri fisicamente e il legame forte che senti ti colpisce. Questo sarà spesso un incontro casuale pieno di coincidenze e piccoli segni che la riconnessione tra fiamme gemelle si sta svolgendo.

Alle volte può succedere che il risveglio avvenga in sogno, il che significa che “incontri” la tua fiamma gemella in un sogno prima di incrociare i vostri percorsi nella vita reale. Indipendentemente da come vi incontrate, l’intensità del legame sarà a dir poco sconvolgente.

Fase 3. Il test

Durante la fase di test bisognerà stabilire confini, mettere alla prova i propri limiti e superare l’esperienza puramente felice dell’innamoramento iniziale.

Questa fase si svolgerà solo quando avrai avuto abbastanza tempo per goderti un periodo di “luna di miele”. Inoltre, questa fase è cruciale se si intende avere una relazione più significativa a lungo termine. Ad esempio, è a questo punto che negozierai come sarà il tuo futuro e inizierai a notare ciò che potrebbe costituire un ostacolo per quel futuro.

Sebbene le fiamme gemelle siano destinate a conoscersi e amarsi, ti impegnerai comunque in conflitti (nello stesso modo in cui prima di incontrare la tua fiamma gemella, ti sei impegnato in conflitto con altre parti di te stesso tramite le anime karmiche). Se e come risolverai questi conflitti, definirà se sarete in grado di stare insieme.

Fase 4. La crisi

Nel procedere della relazione si avrà inevitabilmente una fase di crisi. Sebbene ciò sia spiacevole, può anche catalizzare un legame più profondo e più stabile a lungo termine. Questa fase comporta ansia e preoccupazioni significative per il tuo legame con la tua fiamma gemella e la crisi può essere praticamente causata o legata letteralmente da qualsiasi cosa. Nonostante la compatibilità soprannaturale delle fiamme gemelle, questo è spesso un punto in cui le due persone decidono di separarsi (un processo che è estremamente doloroso dato che implica il dover rinunciare ad una parte di te). Tuttavia, se riesci a superare le prossime tappe, riemergerai più forte che mai.

Fase 5. La fase di corsa e inseguimento

Indipendentemente dalla forma, la fase di crisi è sempre seguita da una fase di corsa o inseguimento. I due ruoli si alterneranno tra entrambi e questa fase ruoterà attorno a una fiamma gemella che si allontana, spesso per paura di affrontare il livello di intimità che siete in grado di sperimentare. Il gemello in questo ruolo soffrirà e svilupperà una forte resistenza. Nel frattempo, l’altra fiamma gemella darà la caccia, credendo che valga la pena lottare e lavorare sul legame.

Questa fase può finire solo quando il gemello in corsa smette di cercare e di fuggire e il gemello inseguitore smette di fare pressione. Spesso la fine di questo stadio è caratterizzata da entrambe le fiamme gemelle che si rendono conto che ci sono forze all’opera al di fuori del loro controllo.

Fase 6. La resa

Nella fase della resa, entrambe le fiamme gemelle rinunceranno alla precedente necessità di controllare la relazione. In questo contesto, arrendersi non significa rinunciare alla propria connessione, ma piuttosto accettare che nessuno può sfuggire al destino. Questa può essere una realizzazione positiva che libera dalle ansie passate e consente di vivere meglio nel momento presente, confidando che l’universo ti condurrà dove devi andare.

Nota che è possibile progredire attraverso la fase di resa solo se entrambi lavorano sulle questioni che hanno portato alla crisi e alle fasi di corsa / inseguimento. Per molte persone, il problema principale qui riguarda il fatto che le fiamme gemelle sono speculari. Quindi, le cose che dovrai affrontare sono i sentimenti negativi che hai di te, che vengono riflessi agli occhi della tua fiamma gemella.

Fase 7. La Riunione

Durante la fase di riunione, si proverà un senso di sollievo per il fatto che l’equilibrio viene ripristinato. Attraversando le fasi precedenti e impegnative, avrai imparato molto su te stesso e sul potenziale annesso al tipo unico di amore che hai trovato.

Per alcune fiamme gemelle, questa riconnessione sarà di natura fisica. Ad esempio, voi due potreste finalmente tornare nello stesso posto, accettando di condividere una casa o infine consumando fisicamente il vostro legame.

Indipendentemente dalla forma particolare che assume la riunione, essa porta con sé un senso di pace, accettazione e comprensione reciproca.

Se riesci a resistere alle parti più tumultuose del tuo viaggio, l’energia delle fiamme gemelle porta inevitabilmente entrambe le parti a questo stadio di unione. Dopo la riunione, il duro lavoro è finito; tutto ciò che occorre fare ora è vivere, godendo del senso di completezza che può essere trovato solo nella compagnia reciproca.

Conclusioni sulle anime gemelle e le fiamme gemelle

Abbiamo spiegato nello specifico cosa sono e a cosa “servono” i vari tipi di anime, volendo riassumere il tutto in poche e semplici parole potremmo dire che:

 “Lo scopo più elevato di una relazione con l’ Anima Gemella è la crescita e l’evoluzione della propria coscienza, mentre lo scopo più elevato delle relazioni con la Fiamma Gemella è creare una vibrazione e una coscienza più elevate per l’intero pianeta attraverso l’ascesa insieme.

In sostanza, le relazioni di anima gemella ci aiutano ad aumentare la nostra coscienza, mentre le relazioni di fiamma gemella hanno l’effetto di aumentare la coscienza per l’intero pianeta.”

Per completare il discorso sulle anime speciali, leggi anche questo articolo sui bambini indaco e cristallo!

Per non perdere nessuna delle nostre novità, per informazioni e per usufruire delle offerte del Lunedì, segui la nostra pagina facebook

 

Shopping Cart
Torna su
si saldi chi può