I colori

[randomfrase]

i colori
i colori

Il colore si produce come risultato di un’onda luminosa che incide su un oggetto. L’oggetto in questione assorbe lo spettro di colori riflettendo uno o più toni che sono ciò che in realtà vediamo.

Con questa semplice spiegazione, si cerca di spiegare che i colori sono delle vibrazioni. Lunghezze d’onda perfettamente percepibili.

Tutto ciò ci porta alla conclusione che i diversi colori possono produrre diverse risposte negli esseri umani e che sapendo la corrispondenza tra i colori e le risposte, possiamo impiegarli a piacere per raggiungere con facilità diversi stati d’animo e di energia.

Questa è la ragione per cui usare diversi colori nei rituali magici.

LE PROPRIETA’ DEI DIVERSI COLORI

In primo luogo bisogna dire, in modo generale, che determinati colori stimolano ciò che è fisico e mentale. In questa categoria rientrano il rosso, l’arancione e il giallo. Gli altri colori attenuano le energie e hanno l’effetto calmante.

La predominanza di certi colori, l’assenza di altri o determinate combinazioni, possono provocare un intorno poco armonico o accentuare un certo tipo di squilibrio.

Conoscere gli effetti dei colori sul corpo e lo spirito è di grande importanza per utilizzare correttamente le energie che ci circondano.

Il giallo: nella cui composizione intervengono il verde e il rosso, equilibra le proprietà calmanti e vigorose di questi colori. Un esempio di giallo intermedio è l’ocra.

Il rosso: eccita il sistema nervoso. Stimola l’azione. Se ci si pensa, si nota  che ci sono molti prodotti che hanno questo colore principale nel pacchetto che li contiene.

Molti giocattoli usano anche questo colore per risultare attraenti e chiamare l’attenzione.

Logicamente non è un colore consigliabile per le persone con perturbazioni mentali, irritabili o con problemi di ipertensione. L’uso eccessivo del rosso può provocare un eccesso di stimoli, infiammazioni nelle persone ad esse tendenti e all’aggressività.

Inoltre, il rosso può essere usato in momenti di abbattimento quando bisogna affrontare sforzi fisici o quando bisogna mostrarsi energici per affrontare determinati problemi.

L’arancione: è un colore che tonifica la sessualità e la stimola in modo armonioso. Ha anche un effetto antispasmodico.

È un colore che stimola la creatività, la socialità e l’allegria. L’eccessivo uso di questo colore può portare ad uno squilibrio emozionale, agitazione nervosa e comportamenti incoscienti di superiorità.

Il verde: è un colore molto raccomandato per raggiungere stati d’animo rilassati. È un colore calmante. Aiuta a superare le perturbazioni dello spirito e contribuisce a purificare il sangue.

Stimola l’apertura mentale e la tolleranza. Riflette simpatia e crescita interiore. È il colore dell’abbondanza ed è usato dalle persone a cui piacciono le relazioni umane.

L’eccessivo uso di questo colore o la preponderanza dello stesso può condurre a comportamenti di avarizia, desiderio di controllo e comparsa di gelosie infondate.

L’azzurro: calma gli stati alterati. Stimola la meditazione, favorisce l’intuizione e il buon giudizio.

È un colore molto usato nel mondo degli affari, in cui le decisioni devono essere prese in base a ragionamenti e non ad emozioni.

Serve inoltre a facilitare la circolazione sanguigna. È un colore molto associato alla spiritualità.

Le persone che lo usano con frequenza tendono ad essere riflessive e tendono spesso all’introspezione e alla vita contemplativa.

L’uso dell’azzurro plumbeo può stimolare la comparsa di preoccupazioni, ipersensibilità o stati melanconici, per cui deve essere evitato da chi soffre di stati depressivi.

Il viola: è un colore che apporta penetrazione di spirito, osservazione, unione del cuore con la mente, equilibrio per giudicare le cose nel giusto modo.

Il suo abuso comporta l’essere troppo retto, la tendenza alla critica o a giudicare costantemente gli altri.

Il rosa: riflette un desiderio di relazionarsi con gli altri, benessere e allegria.

Culturalmente non è accettato negli uomini né è visto di buon occhio l’uso di toni troppo chiari nelle donne adulte.

Il bianco: è un colore che emette le vibrazioni di tutti gli altri colori.

È un colore legato alla purezza interiore. Infatti, i sacerdoti di quasi tutte le culture hanno usato con frequenza questo colore nei propri indumenti durante le cerimonie più significative.

L’uso eccessivo di questo colore può svalorizzare la vera essenza dell’individuo, annegando i suoi veri sentimenti.

Ad ogni modo, ciò succede quando la persona che porta questo colore non corrisponde interiormente alla vibrazione elevata di questa tonalità.

Il marrone: è legato alla terra, può stimolare la laboriosità e l’organizzazione. È un colore che è stato utilizzato con frequenza da persone che desiderano ottenere il successo ed essere ben considerate dagli altri. L’uso eccessivo di questo colore può essere pericoloso e rendere la persona egoista ed egocentrica.

Il grigio: stimola la creazione di nuove imprese e il dinamismo. È relazionato all’intuizione e alla creatività. La parte negativa può far si che la persona diventi solitaria e troppo selettiva con i suoi amici.

Il nero: è un colore che produce diversi stati nelle diverse persone. Dovrà fare degli esperimenti per rendersi conto degli effetti che le produce. C’è gente che lo utilizza per produrre stati d’animo positivi, altri lo legano automaticamente  per ragioni culturali alla tristezza, al lutto o alla morte. Ad ogni modo, bisogna stare attenti a non abusare del suo uso poiché porta all’introversione, declino e melanconia.

Ricorda di dare un’occhiata anche a questo approfondimento sulle candele!

Per non perdere nessuna delle nostre novità, per qualsiasi altra informazione e per partecipare al gioco settimanale del consiglio degli Oracoli del Venerdì, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su