Rituale per proteggere una casa precedentemente abitata da altri

Rituale per proteggere una casa precedentemente abitata da altriQuesto Rituale per proteggere una casa precedentemente abitata da altri è molto semplice, occorrono pochi ingredienti e potrai farlo un qualsiasi Martedi di luna crescente

Elementi necessari: quattro candele blu in cera d’api, quattro candele rosse in cera d’api (se non le hai puoi ordinarle cliccando qui), polvere di pianta di limone, calce o gesso, fiammiferi di legno, una bussola, mappe della casa o dell’appartamento.

Procedimento: localizzare i quattro punti cardinali. Con la calce si disegnerà un cerchio intorno alla casa (se si tratta di un appartamento è sufficiente segnare con un pezzetto di gesso i quattro punti cardinali all’interno dell’abitazione, possibilmente in prossimità delle pareti esterne) e, lungo questo tracciato, si segneranno i quattro punti cardinali, collocando in corrispondenza di ciascuno una candela rossa.

Al centro del cerchio si sistemeranno le mappe della casa (o dell’appartamento), con intorno le quattro candele bianche, collocate a circa sessanta centimetri dal centro, sempre in corrispondenza dei quattro punti cardinali.

Rituale: l’officiante si metterà all’interno del cerchio, senza calpestare le mappe, e cercherà di concentrarsi sul lavoro da realizzare, rilassandosi fisicamente e mentalmente fino a raggiungere la massima concentrazione.

Dopodichè accenderà le quattro candele blu e lascerà cadere la polvere di limone sulla mappa della casa, contemporaneamente dirà  le seguenti parole:

Invoco tutti gli spiriti che abitano questa casa

affinchè escano da essa.

Fuori!

Esigo che tutti gli spiriti che abitano questa casa

escano da essa.

Fuori!

Da lì si sposterà verso il cerchio di calce esterno, in corrispondenza del punto che indica il nord, accenderà una candela rossa che avrà collocato in precedenza e reciterà la seguente formula:

All’interno di questo cerchio,

casa della famiglia

(citare i nomi delle persone che vi abiteranno)

non entrerà alcun influsso malefico.

Così sia!

Nulla e nessuno che possa turbare la pace della famiglia

(citare i nomi delle persone che vi abiteranno)

avrà accesso all’interno di questo cerchio.

Così sia!

Successivamente l’officiante, seguendo la linea del cerchio dall’interno e senza calpestarla, farà quattro volte il giro della casa in senso orario, accendendo le altre candele rosse; ritornando infine in corrispondenza del nord riprenderà la stessa formula.

Per concludere si lasceranno consumare le candele, mentre l’officiante ritornerà al centro del cerchio. Per il rituale descritto si consiglia di scegliere un martedì governato dal segno dell’Ariete, con una luna in fase crescente. Il momento ideale nell’arco della giornata sarebbe l’alba.

Se vuoi rendere più forte il tuo rituale per proteggere una casa precedentemente abitata da altri puoi ungere la candela blu con questo olio esoterico di protezione!

Per non perdere le nostre novità, qualsiasi informazione e partecipare al consiglio degli Oracoli del Venerdì, segui la nostra pagina facebook

Carrello
Torna su